IL GRANAIO

Il Granaio è un progetto di Qui e Ora Residenza Teatrale in collaborazione con il Comune di Arcene. Il Granaio si trova negli spazi della cinquecentesca piazza della Civiltà Contadina di Arcene (BG), negli ultimi anni vero e proprio polo culturale, capace di accogliere compagini artistiche e far convogliare l’attenzione dei “pubblici” dei diversi comuni del territorio in cui Qui e Ora è attiva.

Qui e Ora svolge la propria attività di residenza dal 2007 sul territorio della Bergamasca (10 Comuni) e al presente è impegnata nella produzione artistica, nella programmazione e nella realizzazione di Coltivare Cultura (www.coltivarecultura.it), progetto sul protagonismo culturale dei cittadini, sostenuto da Fondazione Cariplo, in partenariato con DelleAli Textura Residenza Teatrale (attivo sul Vimercatese).

Qui e Ora è teatro che parla del presente, si insinua nelle pieghe delle vite delle persone per raccontarle e restituirne visioni. Un teatro che raccoglie i dati del contemporaneo con amore meticoloso e puntuale precisione, per costruire immaginari collettivi, per trovare spazi di bellezza. Come a costruire un romanzo di formazione del nostro oggi, fatto di stralci di vita, di voci sole, di storie piccole e fragili, di bellezze inaspettate, di immagini visionarie. Contaminare e meticciare il teatro con la vita, sporcarsi le mani con il presente, dare forza alle contraddizioni. Un atto politico di resistenza culturale.

La finalità di Qui è la costruzione di progettualità allargate, dove i territori e le comunità sono protagonisti attivi nella creazione di prodotti culturali, intendendo il teatro e gli altri linguaggi artistici, come nutrimento per attuare scambi di saperi, verso la bellezza. Parallelamente l’attività di Qui e Ora, come produzione artistica e circuitazione e come costruzione di reti e confronti, si muove su tutto il territorio nazionale.

Qui e Ora ha dato vita a un progetto di residenze creative con un’attenzione spiccata alla multidisciplinarietà e alla contaminazione dei linguaggi, poiché risponde alla propria poetica e vocazione di artisti da una parte e di programmatori culturali sul territorio della Bergamasca dall’altra. Altra peculiarità del progetto è la relazione con il territorio, con le comunità che lo abitano e le persone che lo vivono.

Ogni artista è libero di sviluppare il proprio progetto, che sia in un percorso artistico e di ricerca già avviato, come anche un’idea, un concept sul quale si inizia a lavorare, e di proporre il proprio modo di entrare in relazione con il territorio.

Presso il Granaio si svolgono Attraversamenti In Residenza di compagini artistiche, Programmazione e Azioni Di Formazione E Avvicinamento Di Nuovi Pubblici allo spettacolo dal vivo.

Il Granaio offre una sala prove di ampia metratura e la possibilità di presentare spettacoli dal vivo in una sala adiacente. Qui e Ora offre l’alloggio in abitazioni private del comune e, a seconda delle necessità dei progetti selezionati, il supporto attraverso azioni di tutoraggio che vanno dalla consulenza artistica, a quella gestionale, organizzativa e amministrativa, dal networking nazionale all’assistenza tecnica.

Attraversamenti In Residenza

Il progetto di residenza del 2019 prevede l’attraversamento di quattro formazioni artistiche, Daniele Turconi, con il progetto Gianluca, Ex Vuoto  con il progetto Un Coniglio solo, delleAli con il progetto Del territorio utopico dell’energia naturale – Azioni x Beuys e 20 Chiavi Teatro con il progetto Brutto!
Tutte e quattro le formazioni ospitate hanno una caratteristica precipua nell’attenzione al contemporaneo, nella sperimentazione dei linguaggi, nella multidisciplinarietà, nello studio del rapporto con il pubblico. Caratteristiche che rispondono alla poetica e vocazione artistica di Qui e Ora e al suo lavoro culturale sul territorio.

ARTISTI IN RESIDENZA

In questi ultimi anni, nella piazza principale di Arcene, artisti di livello nazionale e internazionale hanno lavorato ne Il Granaio, danzato, recitato, inventato azioni, provato racconti… poi Qui e Ora ha chiesto agli artisti di aprire lo spazio de Il Granaio e invitare la cittadinanza a scoprire che cosa significhi costruire uno spettacolo, quali fatiche si nascondano dietro il prodotto finito che solitamente guardiamo a teatro. Questo il percorso che porta le compagni artistiche in attraversamento all’incontro con il territorio.

Programmazione

E.T. è una rassegna, ormai alla quarta edizione, fatta da artisti giovani ed emergenti, spettacoli che spaziano fra i linguaggi, dalla nuova drammaturgia alle performing arts, e che spesso hanno preso vita o si sono sviluppati proprio nel Granaio.
E.T. perché andare a teatro diventi un’esperienza di incontro e scambio oltre alla semplice visione di uno spettacolo.
E.T. è incontro culturale fra artisti e territorio, fra storie della tradizione e linguaggi della multidisciplinarietà.
Primo appuntamento di quest’anno inserito nella rassegna E.T. è il 27 ottobre presso la Sala Polivalente di Arcene con lo spettacolo di Marco Chenevier QUINTETTO, vincitore del Be Festival (Birmingham 2015), inserito nella “Top 10 Comedy 2016” del “The Guardian”, premio del pubblico al Mess Festival (Sarajevo 2015) e primo premio per la danza contemporanea al Sarajevo Winter festival (2013), prodotto da ALDES e TIDA con il sostegno di MIBACT/Direzione Generale Spettacolo dal vivo e REGIONE TOSCANA/Sistema Regionale dello Spettacolo.

Azioni Di Formazione E Avvicinamento Di Nuovi Pubblici

In concomitanza con gli attraversamenti in residenza e con la rassegna, Qui e Ora svolge un progetto di formazione del pubblico. Anche nel 2018 verranno quindi svolti laboratori e seminari a cura degli artisti in residenza e si terranno degli incontri a cura di Qui e Ora sui linguaggi artistici del contemporaneo.

Azioni di relazione e incontro con il pubblico:

Laboratori teorico – pratici sulla performance pubblica, sui linguaggi dell’arte contemporanea, su tematiche afferenti al teatro a cura di uno studioso del settore

Azioni artistiche realizzatate dagli artisti in residenza con le persone del territorio

Incontri di lavoro – una serie di laboratori brevi che vedono l’incontro fra gli artisti ospitati in residenza e giovani e altre persone del territorio intercettati tramite gli stakeholder di Qui e Ora

Prove aperte – del lavoro svolto dalle compagini artistiche ospitate in residenza

Cene di accoglienza degli artisti in residenza con le persone del territorio

Spazio foresteria – Ospitalità degli artisti in residenza presso le abitazioni private del territorio

Con il contributo di

Torna su