COSA BOLLE IN PENTOLA – Ricetta per un incontro

Ingredienti:
 Le persone del territorio bergamasco e di tutto il territorio nazionale che hanno voglia di partecipare
 Gli artisti che sono passati da Qui e Ora in residenza, a fare spettacolo, a costruire progetti
 Le partecipanti e i partecipanti del laboratorio Maledonne di Verdello
 Le attrici di Qui e Ora

Prendete una compagnia teatrale che da più di dieci anni lavora sul territorio, chiudetela in casa (come tutti si sa) con la propria voglia di continuare a fare cultura e tessere relazioni. Prendete un territorio che sappiamo vivo e sofferente insieme, desideroso di ricucire i rapporti e le storie di tutti i giorni. Mescolate insieme questi ingredienti usando i mezzi a disposizione: zoom, skype, whatsapp, telefono, piccioni viaggiatori… ecco che la pietanza è pronta. Una chiacchierata di venti/trenta minuti, in cui, in qualità di maestre di cerimonia, vi accompagniamo a incontrare e scambiare storie con un’altra persona, del proprio territorio o di altre parti d’Italia, un vicino di casa o un artista, un falegname o un ingegnere. Tema della chiacchierata il cibo e la cucina, le ricette di questo tempo strano e quelle di una volta.

Qui e Ora ha per anni investigato su cibo e relazioni umane, realizzando laboratori e progetti. Ha messo in scena in ristoranti, bar, case, teatri lo spettacolo Saga Salsa: intorno a un tavolo, mentre il pubblico gusta una cena, tre donne, tre generazioni, una mamma, una nonna e una figlia raccontano la storia di famiglia e il proprio rapporto con una pietanza speciale: la salsa di pomodoro. Ora stiamo lavorando per realizzare una seconda puntata di Saga Salsa, che andrà in scena appena potremo tornare a uscire e fare il teatro come ci piace, dal vivo.

Quello che vi proponiamo con COSA BOLLE IN PENTOLA
è un incontro per continuare a stringere relazioni,
incontrarsi anche se distanti,
parlare di cultura, cibo, vita, teatro…

Chi ha voglia di partecipare può scrivere a quieora.organizzazione@gmail.com indicando il proprio nome, cognome, indirizzo mail, numero di telefono, in quale giorno e orario siete disponibili per essere chiamati, se potete essere chiamati con zoom, skype (indicate in questo caso il vostro nome), whatsapp o telefono.

Torna su