Vertigine della Lista


Il mondo intorno è una lista. Fare liste è un passatempo o un’ossessione che tocca tutte e
tutti noi. Fare liste per non dimenticare, per contenere l’ansia, per tenere memoria, per
raccontare in modo asciutto e poetico, per dare ordine, per inventare nuove prospettive,
per capire quello che ci sta intorno, per dire di sé…
Ecco, una lista per raccontare le liste.
E se le parole mancano o sono troppe, la formula magica arriva: eccetera, eccetera, eccetera,
ripetuta tre volte o abbreviata, etc., è solo questione di gusto…
Vertigine della Lista nasce dal desiderio di provare a leggere il contemporaneo confuso che
ci sta intorno, dalla voglia di sovvertire il presente che ci sfugge, dall’ambizione di inventare
nuovi sguardi sul mondo, dal piacere fisico e dalla gioia che la danza porta con sé, dai nostri
corpi che si trovano immersi in una poetica gioiosa e scanzonata, quella di Giorgio Rossi.

Vertigine della lista nasce dall’incontro con l’omonimo saggio di Umberto Eco, un testo
denso, fatto di immagini, frammenti letterari, riflessioni filosofiche intorno al concetto di
lista. Un libro che, alla prima lettura, non porta alla scena, ma proprio da questo emerge la
sfida di farsi ispirare per costruire il lavoro, per contaminare letteratura, filosofia,
quotidiano, gesto poetico, movimento danzato. Un po’ come nella vita, disordinata e senza
trama, in cui si ricomincia ogni mattina, sperando di rinascere…

di e con Francesca Albanese, Silvia Baldini, Lorenzo De Simone, Laura Valli
messa in scena e movimento coreografico Giorgio Rossi
dramaturg Simona Gonella
produzione Qui e Ora Residenza Teatrale e Ass. Sosta Palmizi
disegno luci Paolo Tizianel
voce off Francesco Picceo
con il sostegno del Centro di Residenza della Toscana (Fondazione Armunia Castiglioncello –
CapoTrave/Kilowatt Sansepolcro)
con il contributo del MIC Ministero della Cultura, Regione Toscana
Spettacolo selezionato per NEXT2022/23– Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione
dello spettacolo dal vivo – progetto di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo

ph. Luca Del Pia

 


Dicono di noi #

Debutto a Kilowatt Festival 2023

Matteo Brighenti – PAC paneacquaculture.net

Vertigine della lista […] nasce dall’omonimo saggio di Umberto Eco pubblicato da Bompiani nel 2009, un testo denso, fatto di immagini, frammenti letterari, riflessioni filosofiche intorno al concetto di lista, che serve a mettere in ordine il mondo, a unire cose uguali o diverse, per vederle comunque da un punto di vista diverso dal solito. È la pazienza della scoperta contro la frenesia della conquista.

A un certo punto, ad esempio, rievocano alcune opere componendosi in tableaux vivant, a dire che l’arte è artigianato del possibile: c’è sempre, dappertutto, a volerla vedere, riconoscere e dire, come fa qui la voce fuoricampo di Francesco Picceo. Altrimenti, sono soltanto i nostri corpi, sono solo forme senza direzione.
Dunque, Vertigine della lista mescola letteratura, filosofia, quotidianità, gesto poetico e movimento danzato. Un catalogo sull’amare e sull’essere amati, sul ricordare, su ciò che resta e ciò che se ne va, in un’esistenza disordinata e senza facili soluzioni, in cui si ricomincia ogni mattina, sperando di rinascere.

Mario Cervio Gualersi – Be Beez

Giorgio Rossi […] insieme al collettivo femminile Qui e ora (che ama collaborare con altre compagnie e lavora su drammaturgia propria)  ha presentato Vertigine della lista, ispirato all’omonimo saggio di Umberto Eco. Si comincia con una dei performer che si rivolge al pubblico con dotte citazioni (i filosofi Agamben e Severino) che confessa però essere estrapolate da Wikipedia, per poi passare al tormentone delle liste[…]Talento, autoironia e intelligenza sono gli ingredienti di questo eccellente esempio di teatro danza, forte del gioco di squadra di Francesca Albanese, Silvia Baldini, Laura Valli di Qui e ora e De Simone di Sosta Palmizi.

Studio presso Festival Danza Estate 2022 di Bergamo e Festival Giardino delle Esperidi 2022 di Campsirago. 

Walter Porcedda – Gli Stati Generali / 8 luglio
“Tornando ai work in progress da segnalare, “Vertigine della Lista”, delizioso lavoro in gestazione
di Qui e ora residenza teatrale (Francesca Albanese, Silvia Baldini e Laura Valli) e il giovane
danzatore Lorenzo De Simone. Dietro una danza fatta di incontri e rimandi alla vita quotidiana c’è il
marchio di fabbrica dei Sosta Palmizi, in particolare quella di Giorgio Rossi, e si vede. Figure
coreografiche precise[…]. E’ uno spettacolo fatto di attenzione, precisione nei movimenti e
soprattutto godibile coralità. In questo quadro l’inserimento del giovane e talentuoso danzatore è
perfetto. De Simone apporta velocità e senso del ritmo, movimenti sciolti e bella energia. Giusto
l’energia è la qualità che non difetta per nulla all’intero cast in un lavoro soggetto a una sicura
crescita.”
Maria Dolores Pesce – dramma.it /
“Il catalogare reiterando era una delle forme della poetica, lirica ma in parte anche narrativa, di
Alberto Arbasino. Viene, in forma originale, qui riproposta con uno spettacolo misto, tra
drammaturgia ironica che si alimenta del luogo comune trasfigurandolo, performance corporea e
vera e propria coreusi.”


☆ Prossime date


Altre date in programmazione

♥ Info


Teatro fisico

Italiano / 65 minuti

☼ Utility


☉ SCHEDA TECNICA

☉ SCHEDA ARTISTICA

Carvico (BG) / Auditorium Don Bosco
8.Marzo.2024

Cassano Valcuvia (VA) / Teatro Comunale
4.Novembre.2023

Cassano d'Adda (MI) / TeCa Teatro Cassanese
27.Ottobre.2023

Reggio Emilia / Teatro Piccolo Orologio
3.Dicembre.2023

Cortona (AR) / Auditorium di Sant'Agostino
23.Luglio.2023

Rovigo (RO) / Teatro Sociale
18.Giugno.2023

Rosignano Marittimo (LI) / Teatro Nardini
17.Febbraio.2023

Milano / Teatro Franco Parenti
24.Ottobre.2022

Torna in alto